Gestione social: cosa pubblicare sui canali della tua azienda

Gestione social: cosa pubblicare sui canali della tua azienda 2560 1707 Ivan Cominelli

In questo articolo vedremo insieme cosa pubblicare sui canali social della tua azienda.
Se ti sei perso l’articolo precedente su come una buona strategia social sia fondamentale per ottenere risultati con i social, recuperalo prima di proseguire con la lettura.

Partiamo con un piccolo disclaimer: stiamo per vedere insieme cosa pubblicare in pagina per ottenere più interazioni di qualità e per far conoscere il tuo business al maggior numero di utenti in target possibile. I contenuti che puntano alla vendita o alla raccolta di contatti meritano un discorso a parte, che verrà sviluppato più avanti in articoli dedicati.

Ogni minuto, nel mondo vengono condivisi centinaia di migliaia di post Facebook e Instagram. I tuoi contenuti devono lottare contro una moltitudine di post simili per conquistare l’attenzione di utenti bombardati di stimoli e con una soglia di attenzione sempre più bassa.

Se vuoi ottenere più interazioni o raggiungere più persone, hai una sola scelta: condividere contenuti rilevanti e di qualità.

Per “rilevanti” s’intende che devono apportare un reale valore al tuo pubblico in target, ad esempio fornendo informazioni utili, comunicando offerte speciali e bundle, raccontando qualcosa di interessante sulla tua azienda.
Ricorda che gli utenti sono esposti ogni giorno a una miriade di contenuti molto simili tra loro: l’originalità è un grosso valore aggiunto!

La qualità è imprescindibile: anche un occhio inesperto riesce a distinguere tra uno scatto amatoriale da uno scatto professionale; tra un fotomontaggio fatto dal cugino di turno e il lavoro di un designer in gamba; tra un video improvvisato con il cellulare e un filmato progettato e realizzato da professionisti.

Il comune denominatore tra questi due aspetti è l’attenzione che vuoi dedicare a come la tua azienda si presenterà al mondo. Se tu per primo non presti la dovuta cura all’immagine della tua azienda, perché gli utenti dovrebbero farlo al posto tuo?

A prescindere dal formato, i tuoi post devono fornire agli utenti in target ciò di cui hanno realmente bisogno: offerte commerciali, informazioni utili e intrattenimento su tutto.

A prescindere dal formato, i tuoi post devono fornire agli utenti in target ciò di cui hanno realmente bisogno: offerte commerciali, informazioni utili e intrattenimento su tutto.

Come contenuti, ti suggeriamo un mix di video, immagini e link.

I video sono perfetti per comunicare al meglio un messaggio perché permettono di trasmettere un’elevata mole di informazioni in pochissimo tempo. È stato stimato che un video di un minuto contiene l’equivalente di quasi due milioni di parole. Ricordi cosa dicevamo sulla soglia di attenzione dell’utente medio? I filmati sono diventati uno strumento imprescindibile: conoscere quali sono le tipologie di video che funzionano meglio ti permetterà di progettare i video più funzionali alla tua strategia.

Anche se non hanno la forza comunicativa dei filmati, le immagini sono un ottimo strumento per veicolare i messaggi perché trasmettono le informazioni in modo più diretto e immediato rispetto al solo testo.
Non limitarti alle foto di prodotto: a meno che tu non venda opere d’arte, gli utenti potrebbero stufarsi in poco tempo. Ci sono molti materiali con cui arricchire i tuoi piani editoriali: foto dell’azienda, infografiche, immagini d’epoca in stile “come eravamo” e qualsiasi altro contenuto possa fornire una prospettiva della tua azienda o del prodotto che sia funzionale alla strategia.

Non sottovalutare l’importanza dei contenuti meno istituzionali: le immagini della vita quotidiana in azienda, gli User Generated Content e le recensioni dei clienti possono aiutarti a promuovere il tuo business con grande efficacia e a costo zero.  Proprio per la loro natura meno “corporate”, per questi contributi non è indispensabile una qualità cristallina. Le istantanee di momenti lavorativi dei dipendenti scattate col cellulare e qualche piccola imperfezione andranno a donare un po’ di umanità all’immagine della tua azienda.

Parlando di link, i migliori risultati arrivano dai collegamenti ad articoli del tuo blog aziendale. Come puoi approfondire in questo articolo, il blog aziendale è un ottimo strumento per parlare nel dettaglio dei vantaggi legati alla scelta del tuo prodotto. Dal punto di vista della rilevanza per il pubblico, gli articoli di blog sono perfetti perché sono contenuti originali. A patto che siano ben scritti e ben studiati, s’intende!

La seconda opzione è quella di condividere link ad articoli pubblicati da terze parti e riguardanti il tuo settore professionale. In questo caso il focus va posto sul copy: se vuoi apportare un contributo per il tuo target non basta condividere il link, ma devi sforzarti di fornire un commento, un’analisi o un punto di vista che aggiunga valore alla notizia.

E i meme/contenuti divertenti?
C’è spazio anche per loro. Escluso LinkedIn, che è un canale a solo uso professionale, pubblicare di tanto in tanto qualche contenuto divertente può ravvivare i tuoi profili social.
Non cedere però alla lusinga dei “mi piace” facili: il rischio è che, a forza di deviazioni, tu finisca fuori rotta.
A meno che il tuo business non sia legato a un immaginario comico, un eccesso di contenuti da “like facile” può far avvicinare persone interessate solo all’intrattenimento che offri e far allontanare i tuoi potenziali clienti.

Mantieni coerenza con il tone of voice e l’immagine dell’azienda e non perdere il focus sugli obiettivi della gestione social!

Come hai visto, gestire i social aziendali non è uno scherzo. Servono tempo, impegno costante, una buona conoscenza di come funzionano i singoli canali e un investimento per la ricerca e la realizzazione di materiali di qualità.

In Eure da molti anni gestiamo i social di medie e grandi aziende, aiutandole comunicare al meglio i prodotti e la propria vision a un pubblico selezionato con grande accuratezza.

Vuoi sapere come ottenere di più dai tuoi canali social? Contattaci.