VKontakte, la porta per il mercato russo

VKontakte, la porta per il mercato russo 2174 1050 Valentina Medeghini

Come tutti sanno Facebook, Instagram e Youtube, sono i social network più utilizzati nel mondo.  Esistono però Paesi nei quali i tradizionali colossi hanno lasciato spazio ad altre piattaforme di condivisione.
Un esempio lampante è la Russia, dove da almeno un decennio spopola VKontakte o meglio vk.com.

Su una popolazione di utenti attivi sui social pari a 70 milioni, Vkontakte ha una penetrazione dell’83%, Facebook si ferma il 39% (in Italia arriva all’80%).

VK possiede oggi in tutto il mondo 410 milioni di utenti registrati ed è il sito più popolare della Russia e dell’Ucraina. Questo social, inizialmente creato come una rete per studenti universitari nel 2006 dal programmatore russo Pavel Durov, è diventato il social più utilizzato dalla popolazione russa ed è disponibile anche in molte altre lingue, tra cui l’italiano.
Ci sono tante somiglianze tra Facebook e VKontakte, ma anche molte differenze.
La grafica ricorda molto quella del social americano, così come le attività che si possono fare: il servizio di messaggistica, la possibilità di condividere post, video e foto e di creare pagine aziendali.
A differenza però di Facebook, su VK è possibile condividere interi film in streaming e playlist dei brani preferiti. Inoltre, viene utilizzato spesso come una vera e propria piattaforma di blogging.
Dal punto di vista dell’advertising, VK punta molto sulle community e offre alle aziende due possibilità di visibilità: i gruppi e le pagine ufficiali. Solitamente, i gruppi vengono utilizzati dalle aziende quando non vogliono apparire in veste ufficiale, ma indirizzare gli utenti verso specifici prodotti o servizi. Invece, le pagine ufficiali servono per conferire autorevolezza e salvaguardare il messaggio che l’azienda vuole diffondere.
Anche su VKontakte come per il social americano, è possibile sponsorizzare i singoli post o le pagine per accrescere il numero di interazioni, visualizzazioni o follower. Inoltre, le attività di advertising, come su Facebook, possono essere indirizzate ad un pubblico specifico grazie alla possibilità di targetizzazione geografica, per sesso, per età, stato civile e interessi.
In conclusione, si può affermare che VK è un social completo e ben strutturato. Se si vuole accedere al mercato russo può rivelarsi un’ottima opportunità strategica, avendo dimostrato il suo dominio nel settore dei social network.